Home / News / Come impermeabilizzare un balcone o un terrazzo senza togliere il vecchio pavimento

Come impermeabilizzare un balcone o un terrazzo senza togliere il vecchio pavimento

Cosa bisogna tenere in considerazione prima di effettuare il lavoro?

Prima di effettuare qualsiasi tipologia di intervento, bisogna valutare innanzitutto la situazione di partenza del proprio balcone o terrazzo, per capire se occorre intervenire con un rifacimento completo, o con un semplice ripristino.

Dopo aver appurato la tipologia di intervento necessaria occorre valutare diverse varianti come:

  • Le condizioni della pavimentazione esistente
  • Lo stato e i volumi delle fughe (se questi sono deteriorati o mancanti, l’acqua si infiltra all’interno della superficie, danneggiando irreversibilmente tutti gli elementi)
  • Eventuali crepe o rotture della superficie pavimentata

Come rifare un terrazzo

Se ci si accerta che l’acqua è riuscita a penetrare in profondità cioè oltre lo strato di finitura del massetto e quindi siamo in presenza di un massetto ammalorato bisogna procedere ad un rifacimento completo della pavimentazione effettuandone la demolizione e la messa in opera di un nuovo pavimento.

Quanto costa al metro quadro rifare un terrazzo?

I prezzi variano in base alla tipologia e all’entità del lavoro da effettuare, ma possono essere riassunti nella tabella seguente:

 

TIPOLOGIA

INDICAZIONE COSTI

Demolizione pavimentazione e massetto

25,00/35,00 a mq

Applicazione guaina impermeabile

20,00/25,00 a mq

Realizzazione nuovo massetto

25,00/35,00 a mq

Realizzazione nuova pavimentazione con piastrelle

30,00/60,00 a mq

E nel caso del rifacimento di un terrazzo condominiale come si effettua la ripartizione delle spese?

Secondo l’articolo 1117 lett. 1 del Codice Civile, il tema della ripartizione delle spese di impermeabilizzazione e pavimentazione di un terrazzo, la cui funzione è quella di permettere l’affaccio o altre utilità affini, sarà pertinenza di tutti i condomini, in base ai rispettivi millesimi di proprietà.

Inoltre il Legislatore afferma che, anche se il terrazzo appartiene in uso esclusivo ad uno dei condomini qualora dovesse avere la funzione di copertura dell’edificio rispetto agli appartamenti sottostanti, oltre al proprietario, anche tutti i condomini hanno l’obbligo di provvedere alla sua riparazione o alla sua ricostruzione.

Rifare un balcone o un terrazzo senza demolire

In molti casi invece, si può optare per un rifacimento di un balcone o terrazzo, senza togliere la pavimentazione esistente, risparmiando in denaro e tempo prezioso. Questa scelta dipende dallo stato della pavimentazione esistente, infatti se il massetto è in buone condizioni e la pavimentazione esistente è ben adesa al supporto, possiamo intervenire in vari modi.

Certamente l’intervento più semplice ed economico non invasivo che non modifica la traspirabilità della superficie conservando la calpestabilità precedente è l’applicazione di un idrorepellente di ultima generazione tipo DRY TERRACE.

Tale intervento necessità preventivamente la sigillatura di tutte le fessure presenti maggiori di 1 mm.

Si procederà successivamente con l’applicazione di DRY TERRACE imbibendo una spugna o un panno, applicando più mani a distanza di 2/3 ore una dall’altra avendo cura di togliere entro 10 minuti il prodotto in eccesso.

DRY TERRACE protegge e ripara le terrazze in cotto, cemento o klinker, gres e pietre naturali dall’acqua e dall’umidità.

Previene la percolazione dell’acqua, la formazione di muffe ed efflorescenze nonché gravosi danni alle strutture.

Un secondo intervento più tecnico ma duraturo nel tempo, consiste nell’applicare a spatola liscia la guaina liquida fibrata tipo UNII+ o a rullo e pennello la guaina liquida UNIIFLEX senza demolire il pavimento esistente.

Il sistema Unii+/Uniiflex rispetto ai sistemi tradizionali, risulta molto più economico proprio in virtù del fatto che non occorre demolire nulla, con un risparmio notevole di smaltimento dei materiali.

Questo tipo di intervento soddisferà le tue esigenze non solo economiche, ma anche estetiche, a seconda della superficie da trattare.

UNII+ e UNIIFLEX vengono utilizzati per impermeabilizzare strutture esterne esposte alle intemperie al fine di renderle impenetrabili all’acqua piovana, di irrigazione/innaffiatura o di scolo: terrazzi, balconi, altre coperture piane, pavimentazioni, tetti di garage, seminterrati, giardini pensili, ecc. Si parla quindi spesso di posa della guaina liquida calpestabile. La calpestabilità può essere migliorata con l’applicazione di piastrelle mediante adesivi direttamente sopra il manto impermeabile creato e ben essiccato.

UNII+ e UNIIFLEX vengono impiegate anche in interni per rendere impermeabili i massetti dei pavimenti e le pareti di: bagni, cucine, strutture di piscine, vasche ecc in modo che non si possano verificare infiltrazioni e perdite, che danneggino le strutture murarie e di rivestimento.

Risolvi definitivamente il problema di infiltrazioni e…prenditi cura della tua terrazza e copertura in modo semplice, economico e veloce con Sigilla & Ripara!

Vuoi avere maggiori informazioni visita il nostro SHOP ONLINE

2 comments

Leave a Reply to kejdi - Cancel Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *